Il Ponte-

Il ponte mi chiama,
ha lasciato la chiave li apposta per me,
per farsi aprire dalle mie mani,
in una notte fredda di Ottobre,

Il ponte è fatto di legno di quercia,
come una freccia spezza il mare,
le assi ballano,
alcune son rotte, altre son nuove,
ma nulla potrà impedirmi di arrivare infondo,

Là dove si sentono solo onde,
e la voce della Luna può accarezzarmi i capelli,
là,
ove nessun essere umano può camminare,
solo io,
col cuore pieno di cielo,
appeso fra terra e paradiso,
sopra una nuvola di fumo indiano,
sorrido,
mentre milioni di spettri danzano,
in una notte fredda d’ottobre.

Informazioni su darthpladis

Sono un ragazzo che ama l'arte in tutte le sue forme, dal teatro al cinema, dalla musica alla natura, dalle labbra di una ragazza alla pietà di michelangelo. Amo scrivere romanzi storie poesie favole e canzoni, viaggiare, e conoscere sempre cose nuove.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...