End-

Non mi cercare,
Sono svanito fra le lettere che ho scritto,
Si sono divorate la mia carne sino all’ultimo globulo,
E hanno lasciato le mie ossa alla fine della poesia.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Zingaro-

Quando scende la notte,
La luna mi parla,
Mi sussurra nell orecchio chi sono,
Ed io mi dimentico del corpo,
Lo lascio in un angolo della soffitta,
E lascio che il vento diventi il mio sangue.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Error 404-

Vorrei solo trovare la forza di strapparmi via la pelle,
Di liberarmi di questo corpo,
E riprendermi quel cielo che la materia mi ha tolto,
Non ho più voglia di stare qui,
La terra non mi piace più,
Spero che l’astronave arrivi presto,

Non vedo l’ora di rivedere il mio pianeta.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Esisto-

Non ho fine ne inizio,
Esisto,
Esplodo,
E l’universo mi accarezza.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Pettirosso-

Non esiste niente oltre la carne,
Solo io ho rimasto un anima dentro di me,
La custodisco come il più grande dei tesori,
Mentre streghe e demoni tentano di rubarmela mentendo in tutte le lingue del caduto,
Io coltivo le sue radici,
E nelle notti di luna quando solo cammino fra i lupi come Mowgli a piedi scalzi,
Puoi sentirla cantare,
Come un pettirosso quando si sveglia l’inverno,
E il silenzio e un bambino che gioca con le lucciole.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

M-

E stato bello perdersi,
mi hai trovato senza usare navigatori,
hai preso un aereo per farmi lo sgambetto,
e farmi cadere nell’amore,

Non eravamo mai stati cosi vicini,
tu,
bella come una rosa sbocciata i primi di maggio,
t’ho assaggiato l’anima,
sapeva di fragola,
e poi noi,
la fiamma,
persi in una passione che morde e vive.

Hai lasciato il tuo profumo sulle lenzuola,
e non riesco a mandarlo via.

Pubblicato in Senza categoria | 2 commenti

Caleidoscopio-

Caleidoscopio,
Steso su un tronco di quercia,
Perso nei riflessi di specchi che s’incontrano,
Fra l’iride e il sogno,
Mi dimentico della realtà,
La lascio sul comodino di fianco alla sveglia,
E vengo assorbito dai colori
del Caleidoscopio.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento