Ferdinand il Ranocchio-

Ferdinand era nato Ranocchio, da una famiglia di Rane di acqua dolce che viveva vicino Parigi,era un goffo ranocchio un po gobbo, e con due occhi grandi come il cielo.

Una sera mentre tornava a casa saltando di casa in casa, udii un suono angelico, li vicino a lui da una finestra illuminata, una bellissima ragazza suonava un pianoforte a coda tutto nero, aveva i capelli rossi raccolti in una coda da un filo di perle bianche e indossava un vestito dello stesso colore che le arrivava sino alle ginocchia.

I suoi occhi verdi accesi brillavano, quando toccava quei tasti, seguendo i passi del metronomo, che troneggiava da sopra il piano ondeggiando,
e nel vederla così felice in quel momento,
Ferdinand sentí nel cuore accendersi un desiderio ,voleva conquistare quella ragazza, voleva imparare a suonare cosí bene, che al sol sentirlo quella dama sarebbe crollata ai suoi piedi, e poi se ne sarebbero andati via di lì insieme.
Cosi Ferdinand presa la decisione, ogni giorno si alzava presto e leggeva libri di musica classica, si perdeva negli spartiti di Chopin, e finiva quasi ogni notte per addormentarsi sul pianoforte, stravolto dalla fatica.

Dopo quasi 3 anni di allenamenti senza sosta, Ferdinand tornó a casa della dama che stava ancora suonando il piano.

Preso coraggio bussó alla porta della donna, un enorme porta di legno pitturato di bianco e adornato di dettagli in oro placcato, dopo pochi secondi sentì i passi nitidi di qualcuno avvicinarsi,
era lei,
Sofia.

Sconvolta ma divertita dall apparizione del Ranocchio Sofia invitó Ferdinand a suonare sul suo piano.

Il cuore gli batteva forte, ma Ferdinand suonó divinamente non sbaglió una sola nota, fu incredibile, ma non abbastanza, Sofia rimase stupita, ma non s’ innamoró come credeva,e se ne andó da li, ferito nell orgoglio.

Voleva uccidersi, disperato dal dolore solo nella sua casa urlò : “Venderei l’anima al diavolo per essere il migliore pianista del mondo!!” All improvviso dal nullla apparve il Diavolo, che gli propose in cambio della sua anima quello che voleva, essere il migliore.

Ma una volta esaudito il desiderio, Ferdinand si ritrovo trasformato in un burattino condannato a suonare il piano per sempre.

IMG_20190428_145829_193.jpg

Informazioni su darthpladis

Sono un ragazzo che ama l'arte in tutte le sue forme, dal teatro al cinema, dalla musica alla natura, dalle labbra di una ragazza alla pietà di michelangelo. Amo scrivere romanzi storie poesie favole e canzoni, viaggiare, e conoscere sempre cose nuove.
Questa voce è stata pubblicata in Le Favole di Francesco e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...