Il Canto dell’Anatroccolo

S’alza lieve in volo,
e per gioco si nasconde nell’acqua,
lo vedo sistemarsi le piume col becco giallo,
un anatroccolo,
che si faceva il bagno nei canali di Amsterdam,
tutt’intorno a noi il silenzio e la notte,

Luci che danzano,
ombre che ascoltano,
bastano pochi secondi per accenderla,
lui non se ne accorge,
é troppo vivo per sentirmi,
ed io rimango incantato,
nel canto di quest’incanto,

Nella quiete infinita di quell’attimo,
giace tutta la pace che cerchiamo,
la meraviglia della natura,
una danza che non si ferma mai,

qualcosa di cosi puro che non può essere espresso.

 

28175748_612132402466851_256033213_n

Informazioni su darthpladis

Sono un ragazzo che ama l'arte in tutte le sue forme, dal teatro al cinema, dalla musica alla natura, dalle labbra di una ragazza alla pietà di michelangelo. Amo scrivere romanzi storie poesie favole e canzoni, viaggiare, e conoscere sempre cose nuove.
Questa voce è stata pubblicata in Creazioni di Pladis e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...