Tredici – 13 Reasons Why – Recensione

Recentemente ho avuto il piacere di ricevere da un amico in regalo un account di Netflix,
e a parte le numerose puntate di Rick & Morty, e Better Call Saul che ho divorato come una tigre feroce mi é capitato per caso di iniziare una serie molto diversa dalle mie solite scelte ovvero Tredici titolo originale 13 Reasons Why.

La storia é ambientata in una scuola come tutte le altre, e ci viene introdotta dalla voce registrata di Hannah Baker, una ragazza che per cause che poi ci verranno spiegate attraverso 13 cassette, si è tolta la vita.

Clay, un ragazzo che amava segretamente Hannah, e che lavorava insieme a lei sarà il mezzo che ci porterà dentro il mondo di questa ragazza, infatti prima di uccidersi Hannah registrerà in queste cassette tutti i motivi del suicidio, descrivendo ogni fatto significativo che l’ha portata a rimanere sola, ogni persona che ha contribuito a renderla vuota e triste.

Ogni cassetta ha un obiettivo, un colpevole, e un segreto, e la cosa inizialmente turba Clay moltissimo, perché inizierà a vedere i suoi compagni di scuola molto diversamente, scoprendo cose al di là della sua immaginazione, si metterà nei panni della protagonista, vedrà con i suoi occhi, sentirà ciò che prima non aveva sentito, e seguirà tutte le direttive della sua cara amica scomparsa.

Tutto parte da una semplice uscita serale di Hannah con il tipico ragazzo all’americana popolare e ben voluto da tutti ovvero Justin, che dopo averla baciata, per scherzo mentre scende dallo scivolo le fa una foto, e la cosa li per li passa inosservata allo spettatore, ma viene ripresa pesantemente dopo, quando Bryce ruba il telefono dell’amico e invia a tutti i suoi contatti telefonici la foto, mettendo in ridicolo, e distruggendo un pò della reputazione di Hannah, che si ritroverà giudicata da tutta la scuola e mal vista da tutti.

Da li in poi le cose diventeranno sempre piu pesanti per Hannah, che si ritroverà stalkerata da Tyler il fotografo della scuola, che segretamente fotografa tutti nelle loro vite private, compresa lei.

Tradita da amiche come Courtney che per non avere problemi simili non esiterà un istante a sparlare di lei e a lasciarla senza un amica.

Il caso secondo me piu pesante però di tutta la serie, tema molto forte e poco discusso di solito, é lo stupro visto sia a livello fisico che psicologico.

Attraverso Bryce, l’amico ricco di Justin, entriamo in contatto con questa orribile realtà del giorno d’oggi, Bryce violenta di nascosto Jessica (la ragazza di Justin, anche lei ex amica di Hannah) alla sua festa in camera sua, Justin non farà nulla per fermarlo, si redimerà solo in seguito nella trama, e il tutto viene descritto da Hannah, che prima della scena si era nascosta dietro una tendina della stessa camera, e riporterà tutto nella cassetta.

Lei stessa prima di suicidarsi subirà le stesse violenze, e ci viene fatto notare proprio il volto, per farci sentire lo stesso gelo, la stessa paura, lo stesso orrore che Hannah e tante altre ragazzine innocenti subiscono ogni giorno senza che nessuno faccia nulla realmente per aiutarle o ascoltarle..

Inutili sono i tentativi dei genitori, o del preside della scuola, Hannah ormai é arrivata al limite, non riesce piu a sopportare una vita del genere, e si taglia le vene in un bagno d’acqua calda che la porterà via per sempre dalle braccia di Clay.

Hannah è il capro espiatorio per svegliare tanti di noi, ho trovato questa serie devastante sotto il punto di vista psicologico, ho sofferto insieme a lei, ho pianto quando ho capito il terrore che sentiva, e ho sorriso nei rari momenti di gioia della serie.. quando danzava con Clay al ballo di fine anno, o quando per la prima volta aprì il suo cuore leggendo la sua prima poesia davanti al circolo dei poeti..

Consiglio a tutti di guardare questa serie, specialmente a chi si é sentito almeno una volta solo nella vita, per capire che ognuno di noi ha un incubo dentro di se, che ognuno di noi é responsabile delle proprie azioni verso gli altri, e che si, a volte feriamo le persone senza rendercene conto..o forse perche troppo spesso seguiamo l’ego.

Vi emozionerà dalla prima all’ultima puntata, garantito.

Informazioni su darthpladis

Sono un ragazzo che ama l'arte in tutte le sue forme, dal teatro al cinema, dalla musica alla natura, dalle labbra di una ragazza alla pietà di michelangelo. Amo scrivere romanzi storie poesie favole e canzoni, viaggiare, e conoscere sempre cose nuove.
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

20 risposte a Tredici – 13 Reasons Why – Recensione

  1. Sara Provasi ha detto:

    Ciao! 🙂 Adoro Netflix!
    Tredici non mi è piaciuta tanto, o meglio, l’ho seguita tutta con curiosità, è ben fatta e le puntate scorrono molto bene… Tuttavia secondo me Hannah fa un po’ troppo la vittima, e non sono riuscita a empatizzare con lei, pur capendo il contesto eccetera… Perché per esempio, il professore alla fine la voleva aiutare, è lei che pretendeva che le garantisse troppe cose che di fatto non poteva, ma voleva aiutarla a sporgere denuncia. Poi: perché andare alla festa di Bryce quando non vai d’accordo con nessuno? Ma ci può anche stare… Però perché baciarsi con l’amica davanti alla finestra aperta mentre aspettava uno stalker? Un po’ se l’è anche cercata, ecco… 😀 E con Clay secondo me è stata insopportabile, lui davvero le voleva bene, e quella scenetta del “vattene però vorrei che restassi” mi sembra da immaturi… E anche la sua famiglia l’avrebbe aiutata, era una ragazza in generale amata… Non so, e parlo anch’io da bullizzata a scuola. Mi sembra che lanci un messaggio sbagliato alle ragazzine… ma ovviamente è solo la mia opinione! A parte questi appunti è scorrevolissima e guarderò la stagione 2! ^_^ Scusa il commento lungo, ma mi infervoro sempre a parlare di serie tv, sono la mia passione! 😀

    • darthpladis ha detto:

      Vai tranquilla in questo blog sono ammessi tutti i commenti sia lunghi che corti, sopratutto se ben argomentati come i tuoi 🙂
      Son due punti di vista diversi i nostri e va bene cosi, perché l’obiettivo di questa serie era proprio creare un dibattito su quest’argomento cosi violento e pericoloso come lo stupro.. Hai ragione, Hannah era amata, e probabilmente se avesse aperto un pochettino di piu gli occhi avrebbe visto in Clay la sua ancora di salvezza (cazzo piu palese di cosi si muore, durante il ballo ti giuro mi ha fatto troppo incazzare, c’e ma che cazzo fai? Scappi? ahah), ma secondo me han voluto enfatizzare molto il suo lato psicologico.

      Mi spiego, da che inizia ad ogni punto delle cassette, capita qualcosa di piu peso, che le fa perdere un poco alla volta la testa, la scena del bacio con Courtney per esempio, erano sbronze entrambe, perse in qualcosa che non si aspettavano per nulla, almeno Hannah credo ahah e quindi ci sta che si siano dimenticate o rilassate un secondo.

      Mentre per il “essere aiutata” beh credo che Hannah facesse parte di quella schiera di persone che fino all’ultimo crede magari di potercela fare da sola, nonostante il risultato, credo che dalla scena del preside si possa evincere che Hannah aveva capito dove stava andando, ma nessuno l’ha davvero ascoltata fino in fondo, anche per colpa dei suoi muri psicologici, che scena dopo scena alza sempre di piu, perché vede in tutti un nemico, in tutti uno stupratore, in tutti uno stalker.. Insomma Paranoia a mille 🙂

      Grazie per l’interessante commento Sara, a presto 🙂

      • Sara Provasi ha detto:

        Ciao! Grazie a te! ^_^ Molto interessante anche il tuo commento… mi ha fatto trovare una teoria psicologica di mezzo tra i due estremi: ossia che probabilmente proprio perché Hannah era in generale amata e non era la tipica sfigata della scuola, non era abituata alle batoste psicologiche, né tantomeno a proteggersi da esse, eccetera… mi riferisco soprattutto ai primi episodi meno gravi, che poi hanno aperto la strada ai peggiori dopo. Ormai si era lasciata indebolire dai primi e non aveva più il controllo, non sapendo più cosa fare in generale!
        Mentre magari se fosse stata da sempre un po’ presa di mira, avrebbe avuto più sangue freddo sia per fregarsene di tante cose, che per evitare di mettersi in certe situazioni…
        La scena di Clay però che fastidio, davvero! ò_ò Lei nell’essere così indecisa, e Clay giustamente se ne è andato quando glielo ha chiesto, da vero gentleman.. xD Ma anche Clay cavoli, sveglia! Che poi poveraccio è l’unico che alla fine si sente in colpa quando è l’unico davvero innocente ç_ç

      • darthpladis ha detto:

        E si purtroppo sempre i migliori vengono messi da parte, e sempre i piu coglioni vengono messi in prima fila u_u Comunque credo che sia stata una scelta della regia, ovvero metterci nei panni dell’unico innocente, per farci vedere in maniera limpida la merda che girava intorno ad Hannah, e in secondo piano per farci sentire il dolore vero che si prova a perdere chi hai sempre amato di nascosto, senza aver mai avuto il coraggio di dichiararti.. Anche quella era una “colpa” in effetti, se Clay le avesse detto tutto subito non ci sarebbe stata la serie, ma li avrei troppo visti bene assieme, al posto suo avrei letteralmente ucciso Tyler, se fotografi chi mi piace ti brucio gli occhi ahah

      • Sara Provasi ha detto:

        Ahah xD Sì, sicuramente hanno messo lui come protagonista da innocente per far vedere meglio la situazione! Davvero, poteva svegliarsi un po’ prima, uff, erano perfetti insieme ;__;

      • darthpladis ha detto:

        E poi ci va di mezzo Sheri, che poi a me piaceva anche di piu di Hannah c’e, Clay, sbagli una volta, ti ritrovi a studiare con l’unica cheerleader che si pente di esser stata stronza e gli dai buca? o_o Boh in quel momento ha perso tutti i punti che aveva guadagnato fino a quel momento, almeno per me ahah

      • Sara Provasi ha detto:

        Giàà! Che ingenuo Clay xD Poi lei era tra i più buoni tutto sommato del resto del gruppo!

      • darthpladis ha detto:

        E si diciamo che poi la storia del segnale stradale é forse la piu ridicola di tutte, nonostante sia importante eh, però dai che sfiga puoi avere? C’e la stessa sera che lo abbatti fai l’incidente Jeff? Io l’avrei fatto capitare almeno una settimana dopo, e poi c’e credo che tutti se ne sarebberò andati come Sheri, chi si fermerebbe a prendersi una multa? ahah Chiami anonimamente e via, però c’e paccarla per una roba del genere.. Al suo posto io ci avrei lavorato assieme, poteva essere utile come esca per Bryce cosi avrebbe dichiarato prima le sue malefatte, uguale per Tyler, ma Clay era troppo innamorato di Hannah….. Si ma la vita va avanti Clay!!! E poi dai era pure una lettrice carina -_-“

      • Sara Provasi ha detto:

        Sì infatti, sembrava un po’ forzata quella parte di trama… e comunque anche se ha fatto un errore, non ha mai mancato di rispetto ad Hannah come invece altri.. se ricordo bene. Clay l’ha liquidata troppo xD

      • darthpladis ha detto:

        L’unico errore che ha fatto Clay in tutta la serie ahah Non andare in 4 base lei, se la meritava tutta, e poi aveva anche bisogno secondo me di relax e qualcuno vicino di speciale, ma vabbè lui preferiva Tony ahah A una certa pensavo partisse la ship fra loro, non sono omofobo, però se mi metti la scelta ovviamente scelgo la cheerleader ahah

      • Sara Provasi ha detto:

        Ahahah beh, in effetti è meglio lei xD
        è vero, anch’io a un certo punto ho pensato a Tony ahah
        Ma per la ragazza è ancora in tempo nella prossima stagione, chi lo sa? 😀
        Che poi mi chiedo come la inseriranno la nuova protagonista, pensavo sarebbero andati avanti con le storie dei ragazzi e basta… sono curiosa di vedere come faranno!

      • darthpladis ha detto:

        Io per niente avrei concluso tutto con la prima, secondo me faranno un gran pasticcio

      • Sara Provasi ha detto:

        Anche secondo me.. ma sono curiosa anche per questo 😁

      • Sara Provasi ha detto:

        PS: Ho fatto caso adesso meglio al tuo logo, è la L di Death Note!? Adoro Death Note xD

      • darthpladis ha detto:

        Si diciamo che é una cosa che mi porto dietro da parecchio tempo, da quando é uscito praticamente, ho sempre ammirato L per la sua costante ricerca della verità, ricercare la giustizia senza usare la violenza ecc.. Credo sia il personaggio piu caratteristico della saga, e poi era un logo carino, come asocialità e paranoie mi ci avvicino molto, ho avuto un periodo che ero davvero intrippatissimo, mi son visto tutto, anche i film in giapponese, avevo anche il portachiavi con la L originale, poi perso per sempre 😦

      • Sara Provasi ha detto:

        Noo, che peccato 😦
        È stupendo death note, geniale! Adoro il contrasto fra i protagonisti *-*
        Oltre all’anime ho visto qualche film, ma soprattutto mi è piaciuta la serie tv giapponese, quella con Kento Yamazaki-👌 L’hai vista?

      • darthpladis ha detto:

        No e non credo mi interessi scusa, ma ora dopo anni, e sopratutto dopo aver macinato anime su anime, e manga su manga, credo che ci siano anche opere molto migliori di Death Note da leggere o vedere, per esempio Ergo Proxy, oppure Paranoia Agent, oppure Full Metal Panic, oppureeeeeee il mio amicone GTO anche non era malvagio 😛

      • Sara Provasi ha detto:

        Devo cercare cos’è Paranoia Agent, mi ispira il nome! 😀
        Non ne conosco tanti di anime, il mio preferito è Naruto *_* Non l’ho ancora finito però °_°
        Poi seguo l’attacco dei giganti e tokyo ghoul 🙂

      • darthpladis ha detto:

        Naruto era bella la prima serie, Paranoia insieme a Ergo Proxy e Full Metal Panic e Gto e Ranma è uno dei miei preferiti, mi piacciono quelli super psicologici

      • Sara Provasi ha detto:

        Vero, la prima serie di Naruto è la più bella! Mi guarderò qualche trailer che hai detto, così vedo se qualcuno mi può piacere! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...