Poesia per un amore mai nato

Anno scorso, ti sentivo in me come sento ora l’universo chiamarmi,
anno scorso, ero un altro ragazzo, ora il tempo mi ha cambiato,
anno scorso, profumavi la mia vita con la tua presenza,
anno scorso avevo ancora tempo per sognare.

E come l’autunno,
tu,
entri a lievi passi dalla finestra,
nella mia mente,
quando la pioggia prende il posto del sole,
e le foglie tinte dai piu svariati colori cadono,
colorando le strade,
come un dipinto impressionista francese.

Ho imparato a rendere i ricordi ombre,
a ognuno di loro ho donato un oggetto da custodire,
a te ho donato un flauto,
perché ti ricorderò come una melodia,
una ballata cantata da un cantastorie di passaggio,
passata di orecchio in orecchio,
nei meriggi d’oro in cui la nostra anima si illuminava.

E come l’autunno perderò di nuovo volto,
per ricostruirlo in primavera con petali diversi,
ma tu,
in qualche modo resti,
viva e splendente nei miei pensieri,
non piu come persona,
ma come idea,
come uno spettro,
che infesta le mie notti,
con domande irrisolvibili..

Quando piove ,
ecco,
quando piove ti penso,
e non riesco a capirne il motivo,
ma capita,
credo che alcuni pensieri non si possano controllare,
ma decidano senza chiedere permesso a nessuno,

Quando piove, e chiudo gli occhi,
posso toccare quei secondi condivisi,
sentirti come parte del mio spirito,
perché cosi era, la luce non mente,

Quando piove, vengo a cercarti;
per dimenticarmi un attimo del presente,
e rifugiarmi in quel mondo di ombre,
che ho ritagliato da passioni fugaci,
e notti bagnate dalla luna piena,

Erano giorni pieni di chiacchiere,
situazioni, gesti, risate e litigate
attimi, e secondi senza respiro,
ma che resteranno infiniti qui dentro,
perché puoi cancellare un numero,
puoi cancellare un nome,
puoi cancellare anche te stesso,
ma quello che senti davvero,
non lo dimentichi mai,
resta li,
nel tuo cuore,

per sempre.

Ti ricorderò con dolcezza,
come una di quelle storie che non sono mai nate,
ma che, come le notti prima di natale da bambini,
hanno lasciato brividi ed emozioni mai piu provate.

Namastè.

PS: volevo scrivere questa piccola cosa, solo per ringraziarti,
andata come andata, mi sei stata vicina in uno dei momenti peggiori della mia vita,
ci siamo stati vicini e questo per me ha valso tanto, veramente tanto,
ma come per tante altre ombre, il mio carattere ha fatto da se, ora che le acque del mio centro si sono calmate, e tutto sembra tornare alla normalità, volevo dedicarti queste piccole parole. Grazie, ti auguro tutto il bene del mondo, spero che tutti i tuoi problemi si risolvano, e che ti vada alla grande, hai un cuore enorme, quindi non può distruggerti nulla, ti mando un abbraccio sincero, e rimani cosi come sei.

 

Informazioni su darthpladis

Sono un ragazzo che ama l'arte in tutte le sue forme, dal teatro al cinema, dalla musica alla natura, dalle labbra di una ragazza alla pietà di michelangelo. Amo scrivere romanzi storie poesie favole e canzoni, viaggiare, e conoscere sempre cose nuove.
Questa voce è stata pubblicata in Creazioni di Pladis e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...