Clementino – Luna – Testo –

Ed eccoci qua nel caldo senza fine di Luglio, volevo dirvi che da questa domenica per tutte le domeniche fino a fine agosto..posterò una canzone con relativo testo che mi é piaciuta molto nella settimana precedente..SEMPRE di artisti diversi, mai dello stesso.

Questa settimana tocca a Luna di Clementino tratta dall’album Miracolo!

Testo:

Notte che nasconde i colori dietro le stelle,
riempio le valigie di momenti insieme,
le volte che noi ridevamo a crepapelle,
pensare di nuovo al passato non conviene.

Domandavi se era l’amore puro,
o era senza futuro, un cuore duro,
una Kalimba di Luna per magia,
ci guidava quando il sole se ne andava via.

Adesso tutto è cambiato,
sei scappato lontano,
colpa della fiducia,
è la fine del caso.

Perchè non c’era un piano,
quindi noi ce ne andiamo,
per due strade diverse,
perchè non ci capiamo.

Sento la tua voce nel silenzio, (aaah)
questo tuo profumo ferma il tempo, (aaah)
chissà se ci vedremo nello stesso posto,
ricordi l’anno scorso ad Agosto.

RICORDO QUELLA NOTTE AL MARE,
UN SOGNO CHE NON PUO’ TORNARE,
E PENSO A QUELLE COSE RARE,
CHE ADESSO VORREI SOTTERRARE.

RICORDO QUELLA NOTTE AL MARE,
UN SOGNO CHE NON PUO’ TORNARE,
E PENSO A QUELLE COSE RARE,
CHE ADESSO VORREI SOTTERRARE.

[RIT.]
Kalimba de Luna (solo tra la sabbia se ne va),
Kalimba de Luna,
Kalimba de Luna (quando l’onda ci travolgerà),
Kalimba de Luna.

Te la passo, mi guardi,
due tiri e già riparti,
mi lasci solo in questo Party.
Vuoi toccare il cielo?,
non serve un aereo,
e adesso sale un fumo denso dallo stereo.

Ti chiamo quando meno te l’aspetti,
ti diverti, inventi,
mi dici “Sono fatto di difetti,
perfetti, ti arrendi.

Pubblicavi le tue foto, sorridente,
ti arrabbiavi quando mi vedevi assente,
mi taggavi negli stati continuamente,
ho cambiato già tre nomi praticamente.

Tutte le discoteche, i Murales a Londra,
ti piacevano e correvamo sotto la pioggia,
tornavamo in Italia, c’era un sole bestiale,
quella sera doveva andare a suonare al mare.

Dopo il concerto sulla spiaggia c’era la Luna più bella,
mai vista, veniva sempre più vicino,
Ci addormentammo davanti a sto falò,
e ci svegliammo con il buongiorno delle prime luci del mattino.

Adesso non ci sei più, ma quando ascolti sto Groove
i pensieri che salgono mano mano lassù,
nella testa sento ancora un ricordo che sfuma,
attraverso il suono di una Kalimba de Luna.

RICORDO QUELLA NOTTE AL MARE,
UN SOGNO CHE NON PUO’ TORNARE,
E PENSO A QUELLE COSE RARE,
CHE ADESSO VORREI SOTTERRARE.

RICORDO QUELLA NOTTE AL MARE,
UN SOGNO CHE NON PUO’ TORNARE,
E PENSO A QUELLE COSE RARE,
CHE ADESSO VORREI SOTTERRARE.

[RIT.]
Kalimba de Luna (solo tra la sabbia se ne va),
Kalimba de Luna,
Kalimba de Luna (quando l’onda ci travolgerà),
Kalimba de Luna.

Ti chiamo quando meno te l’aspetti,
ti diverti, inventi,
mi dici “Sono fatto di difetti,
perfetti, ti arrendi.

Informazioni su darthpladis

Sono un ragazzo che ama l'arte in tutte le sue forme, dal teatro al cinema, dalla musica alla natura, dalle labbra di una ragazza alla pietà di michelangelo. Amo scrivere romanzi storie poesie favole e canzoni, viaggiare, e conoscere sempre cose nuove.
Questa voce è stata pubblicata in Musica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...