Incubo Estivo

-Aaah!- mi svegliai di colpo, lei era di fianco a me, mi fissava impaurita, con due occhi che brillavano nell’ombra come miele di castagno,

-Cos’é successo? Ti ho sentito parlare nel sonno, urlavi, e mi hai svegliato..-

Io ero decisamente scosso, quasi avevo paura a tirar fuori quel che avevo visto nel sogno:

-Non so se sia una buona idea dirtelo..-

Eravamo soli in casa, il caldo estivo non lo sentivamo, sentivamo solo il respiro e il cuore dell’altro, le inferriate erano semi aperte e dai piccoli fori rimasti socchiusi, si infiltravano lievi e sottili raggi di luce che a tratti mostravano i nostri visi e i lineamenti che li componevano..

-Perché non vuoi dirmelo?- disse con aria quasi scocciata ma a bassa voce, anche se nessuno era presente, parlavamo piano, come quando da bambini si facevano le capanne con le coperte sotto i tavolini o in salotto..e si faceva finta di essere circondati dai pirati..o dai banditi..quando ancora la fantasia aveva posto nella vita di ogni giorno..

-Perché é stato un incubo orribile..e non ho voglia di raccontartelo..non sto bene quando mi capitano queste cose..-

Lei non disse nulla, e mi diede un bacio lento, mi sorrise e io feci si con la testa:

-Ok te lo racconto..ma poi non dire che non te l’avevo detto..- mi bastava un suo bacio per dimenticarmi dei miei principi..ammetto di aver sempre avuto un grande punto debole,
e lei sapeva bene qual’era..era furba anche se non sembrava..

-Eravamo insieme su un bus arancione che correva in campi senza colori, bianco e nero,
ridevamo, scherzavamo, intorno a noi non c’era gente normale ma gente senza volto,
nessuno di loro aveva una vera e propria forma del viso..e dalle loro bocche uscivano parole incomprensibili.. a un certo punto uno di loro ti ha preso per mano,
e mentre lo faceva mi ha sussurrato all’orecchio.. “Dopo tre giorni tutto sparirà”
ti guardai andare via scendere dal bus impaurita, senza poter far nulla,

quando capi che il bus sarebbe ripartito senza di te, mi girai indietro dal finestrino del bus per gridarti di tornare, ma tu non avevi piu un volto..eri diventata come loro..e non ti ricordavi piu la mia voce ne la mia faccia..

Dopo questa cosa, tutti i passeggeri del bus iniziarono a fissarmi e ad avvicinarsi sempre di piu a me che ero l’unico ancora non uguale agli altri..e volevano mangiarmi il cuore..
Mi sono svegliato esattamente un secondo prima che mi mordesserò il petto..ecco…

Concluso il discorso lei aveva l’aria sorpresa piu che afflitta per il racconto.. e disse:

– Tu fumi veramente troppo sai? Poi ci credo che sogni cose di questo genere, ma del resto é solo un sogno dai non preoccuparti..-

Ma io ero rimasto completamente turbato da quella mia visione :

-Sai quand’ero bambino spesso mi capitava di fare dei sogni premonitori, e quando mi sono svegliato mi son sentito come se fosse anche questo uno di quelli..era tantissimo che non mi capitava..e mi ha ucciso vederti cosi..non so perché ma sento che ti perderò..lo sento..-

Ero molto agitato, troppo, ma lei mi strinse le mani e disse:

-Io ci sarò sempre per te..non ti lascerò mai solo..questa volta il tuo sogno si é sbagliato vedrai- e mi baciò con dolcezza per poi riaddormentarsi..

Sorrisi, ma dentro di me sapevo gia che non era cosi, i miei sogni non hanno mai sbagliato una volta, e mai sbaglieranno..é una sorta di maledizione che mi porto dietro..poter vedere il futuro, ma non poter aver nulla nel presente..viaggiare nel passato incontrare amici perduti anni orsono..e poi riapparire in questa realtà, ingannati da altre illusioni..

Mentre le accarezzavo i capelli color del grano maturo, pensavo che si sapevo che sarebbe finita, come infondo ogni storia, ma che invece di preoccuparmi potevo semplicemente vivermi quel momento al massimo..perché non sarebbe mai piu tornato indietro,
io non sarei mai piu stato cosi vicino a lei, e lei non mi avrebbe mai piu guardato con quegli occhi prima di dormire..

Mi dissi che era meglio aver amato e perduto che mai amato, come diceva spesso Dante,
ma quel pensiero non mi toglieva dalla testa l’immagine di quell’uomo senza volto, che trasformava lei in un altro orrido abominio senza espressione.. Proprio lei..che col suo incanto aveva fatto tornare a danzare la mia penna sui fogli, proprio lei che mi aveva fatto tornare a battere il cuore dopo anni che non capitava..che se ne stava li fermo ad ammuffire in un angolo sperduto nel mio io nebbioso..

Proprio lei, che mi aveva ridato la poesia..ora mi toglieva ogni cosa..

Senza nemmeno guardarmi negli occhi, cosi come se tutto fosse stato davvero solo un sogno lucido, come se in realtà fosse stato il sogno a sognare noi due li quella sera..

Boh..piu ci penso piu non ne comprendo il motivo..ma avevo voglia di condividere questo pensiero con un me stesso immaginario che ho tramutato in pagina..dato che tanto ho rimasto solo la fantasia come compagna ormai..tanto vale giocarci ogni tanto..

Perché accadono questi sogni? Non lo so, me lo sono sempre chiesto.. forse ci indicano vie nascoste al nostro spirito, o forse ci rivelano quello che i nostri occhi non riescono a percepire, ci guidano la dove il nostro spirito vuole andare..

Spesso mi chiedo se avessi fatto un sogno diverso le cose sarebberò andate diversamente?

Non lo so..

So solo che stasera volevo scrivere questo..niente di piu..
Buona notte viaggiatori dei sogni.

F.N

Informazioni su darthpladis

Sono un ragazzo che ama l'arte in tutte le sue forme, dal teatro al cinema, dalla musica alla natura, dalle labbra di una ragazza alla pietà di michelangelo. Amo scrivere romanzi storie poesie favole e canzoni, viaggiare, e conoscere sempre cose nuove.
Questa voce è stata pubblicata in Creazioni di Pladis e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...