Rive Lontane

Rive lontane,
dove le palpebre si schiudono verso universi lucenti,
e le nostre mani si stringono fra mari di petali e acqua,
là dove ogni forma trova la sua essenza nel tempo,

quel segno di me permane in silenzio,
dipinto in una notte di follia e frenesia
con i tratti di un lampo che interrompe il cielo,
e ne diventa con vemenza il maestro d’orchestra,

Rive lontane,
dove dimorano quei tanti me,
il bambino, il ragazzo, e l’uomo,
che cantano girando attorno a loro,
in un allegro girotondo..

Il bimbo disegna, c’e l’infinito nei suoi occhi,
il ragazzo scrive e Orione lo guida verso se stesso,
l’uomo sospira dal narghilè fumo indiano denso,
non bada al resto ne ad assurdi tarocchi..

Rive lontane,
la dove persi la mia ombra,
ma trovai la pace ad aspettarmi,
fra i bianchi steli, e lei,
la musica pronta ad amarmi..

Che cos’e dunque l’amore se non un idea, un pensiero,
un trucco, un gioco, un nuovo sentiero?
Un ballo un bacio dato anche se triste,
un giro di giostra che inizia e finisce.

Con questa poesia vi auguro buone vacanze/festività(per i credenti)/e anno nuovo a tutti coloro che mi seguono regalo un abbraccio metafisico firmato Lord.. Grazie per aver letto!

Informazioni su darthpladis

Sono un ragazzo che ama l'arte in tutte le sue forme, dal teatro al cinema, dalla musica alla natura, dalle labbra di una ragazza alla pietà di michelangelo. Amo scrivere romanzi storie poesie favole e canzoni, viaggiare, e conoscere sempre cose nuove.
Questa voce è stata pubblicata in Creazioni di Pladis e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...