La Spada d’Argento

A quale folle danza andiamo incontro vivendo?
Per il sistema siamo numeri, uno vale l’altro,
per chi non ci conosce siamo quello che sembriamo, uno vale l’altro,
per chi ci ama siamo un ideale, uno vale l’altro,
ma per il nostro io siamo unici al mondo, siamo carne e spirito, dubbi e sorrisi,
amore e odio, vita e morte, un essere infinito nel pensiero, ma finito nel corpo.

A quale folle danza andiamo incontro vivendo?
E perché viviamo se non ci colmiamo pienamente della vita in tutti i suoi lati?
Enormi limiti ci sono stati messi davanti, enormi barriere, storicamente parlando si é sempre cercato un modo per limitare il pensiero dell’uomo, basti pensare a Galileo a Giordano Bruno, ai massacri nazionalisti, al Muro di Berlino, ogni volta un uomo dice “No tu li non puoi” e un’altro dice “Invece ci vado”
un uomo vive libero, un altro dietro le sbarre per tutta la vita;

Nuvole di fumo si alzano al passaggio di qualche centinaio di macchine,
io che non ho altro che il freddo come compagno,
vivo di emozioni lontane, ricordi disegnati in carte ingiallite,
vivo di canzoni,
cantate da vagabondi
con le mani consumate dall’indifferenza del mondo,
vivo di baci dati di fretta, che scivolano via dalle labbra in un battito di ciglia..

Nuvole sovrastano il cielo, per terra la sabbia ha occhi che urlano,
il vino ha un sapore di cadavere stasera,
un sapore vuoto che annebbia i pensieri e li trascina giù,
in quell’oblio che vestito di nero mi cerca ogni notte,
col ghigno d’uno sciacallo in volto,
a quale scopo ritardarne la venuta?

Non ho che carne dubbi e dolore addosso,
un dolore vero, un tormento che ormai fa parte di me,
si esprime con parole invisibili all’occhio della gente,
un dolore che ho compreso negli anni e diluito nella musica, nell’arte, nella poesia,
un dolore che mi ricorda ogni giorno a quale sentiero io sia destinato,
e come se ogni giorno una spada d’argento conficcata nel mio petto,
si avvicinasse d’un centimetro alla volta,
per darmi il tempo e l’illusione di provare a toglierla,
ma la realtà é questa..
non riuscirò mai a togliermela..e un giorno essa porrà fine a questo spettacolo.

Grazie

Informazioni su darthpladis

Sono un ragazzo che ama l'arte in tutte le sue forme, dal teatro al cinema, dalla musica alla natura, dalle labbra di una ragazza alla pietà di michelangelo. Amo scrivere romanzi storie poesie favole e canzoni, viaggiare, e conoscere sempre cose nuove.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...