Esecuzione

Un manto di oscura firma viene calato sui miei occhi,
come il cappuccio che il boia mette sempre prima di porre fine alle grida,
tanta gente intorno si é fermata per vedere la lama colorarsi di rosso,
non ho rimpianti,
in tutta la mia vita ho seguito i miei ideali,
e sono stati proprio quegli ideali a portarmi a questo punto,
libertà, amore, onore e coraggio,
me li sono scritti sulla pelle perché cosi anche da morto,
la gente si ricorderà che ho vissuto la mia vita per questo e nient’altro..

Per sentire il vento nei capelli quando la marea si alza e il mare si fa grosso,
per accarezzare l’acqua con le dita
e lasciar volare via il mio spirito nelle notti lucenti,
correre fino a perdere il fiato e stendermi nei campi d’erba all’ombra di un albero,
perdermi nelle passioni di un giorno e innamorarmi del vento ogni volta…

Sorrido se ripenso a tutte le mie avventure,
sorrido alle persone che sputano contro di me,
mi chiamano criminale brigante, pirata, assassino..
tutte parole che hanno inventato per potermi fermare,
ero troppo libero per loro, e troppa libertà da cattivo esempio,
sorrido a guardarli negli occhi mi gettano odio addosso,
quante urla, quanta violenza per un solo uomo,
per un uomo che ha scelto di non avere limiti,
di non avere una casa,
ne un nome..

Il boia alza la lama, la folla grida,
esultano a gran voce, chiedono la mia testa,

Per un attimo rivedo tutta la mia vita passarmi davanti agli occhi,
in un solo respiro caldo col sole che mi batte sulla fronte,
gli avvoltoi,
il sudore,
la lama splendente,

rido,
non riesco a smettere..

alza l’ascia al cielo

rido,

la lama.

Informazioni su darthpladis

Sono un ragazzo che ama l'arte in tutte le sue forme, dal teatro al cinema, dalla musica alla natura, dalle labbra di una ragazza alla pietà di michelangelo. Amo scrivere romanzi storie poesie favole e canzoni, viaggiare, e conoscere sempre cose nuove.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Esecuzione

  1. Nessuno. ha detto:

    “A volte capitava di rado, ma a volte, passava di li un forestiero, un cantastorie, un tipo che viaggiava troppo, malandato, non si ricordava neanche chi era, però quando passava lei s’agitava a tal punto che la vedevi sorridere anche se piangeva, si stendeva sulle ginocchia di quel vecchio, composto da una barba ispida ma pulita, era proprio un buon uomo.”

    Un saluto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...