Mentre il Vuoto mi Circondava

I raggi erano dritti finissimi specchi di una luce leggera, 
io che avevo dalla mia parte la curiosità dell’attimo, non avevo che i miei occhi per difendermi dalla sua radiosa lontanza,
quando mi colpì sentì l’Ululare di un branco di Lupi,
fratelli miei,
nella sensazione del sangue si poteva crescere,

dove sorge il tormento del vento del Nord,

mentre dirigevo lo sguardo al nulla,
vidi il destino passeggiare con la paura..

Io non potevo sapere,
eppure coglievo già da tempo nei giardini piu segreti,
quel sapore nascosto,
e m’inzuppavo l’animo,
rimasto cosi arido di avventure trascorse,
che a sentirne il piacere cresceva con la fantasia,

ma forse

esagerai a gettarmi nel centro,
evitando il viso della realtà,
per strappare l’aria e i suoi piu vivi limiti,
e diventare cosi il figlio del sentire,

esagerai davvero,

e mi ritrovai li proprio dove passeggiavano quelle due figure,
a guardarle con il muso fra le more fresche,
dove non esistono muri,

dove non esistono parole,

dove non esiste un perché, ma solamente il  sentire,

e come ronzavano le Vespe,

mentre il vuoto mi circondava.

Informazioni su darthpladis

Sono un ragazzo che ama l'arte in tutte le sue forme, dal teatro al cinema, dalla musica alla natura, dalle labbra di una ragazza alla pietà di michelangelo. Amo scrivere romanzi storie poesie favole e canzoni, viaggiare, e conoscere sempre cose nuove.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...