Scheda Libro: Lovers di Isabella Santacroce

Autrice: Isabella Santacroce
Anno di Pubblicazione: 2001
Traduzione del titolo: Lovers = Amanti
Personaggi principali: Virginia ragazzina alla ricerca dell’amore vero, Elena ragazzina con problemi che ama Virginia per un motivo a me oscuro.
 
Trama:
 
La scelta stilistica di questo libro e assolutamente stupenda, non solo la forma poetica lascia a chi legge l’interpretazione in se del contenuto, ma dona a quest’opera(che a mio modesto parere supera di 200 piedi qualsiasi altro libro pubblicato nel nostro presente) un senso di libertà e di divina sensazione, diventando armonia, una melodia semplicemente bellissima.
Virginia al suo diciottesimo compleanno guarda la Luna, e capisce di non aver mai veramente amato, lo capisce perché si sente triste dentro, per colpe derivanti dalla vita quotidiana accanto a genitori distanti, ad un habitat distruttivo, come la maggior parte dei giovani d’oggi e costretto a far finta di non vedere per andar avanti.
Derivante da questi atti di dolore e di depressione, un giorno al parco mentre passeggiava, conosce e vede per la prima volta Elena, che urlava correndo fra i prati, come se avesse voglia di uccidersi urlando, questa ragazzina ha problemi di sicura fattura, ma entrambe si uniranno come amiche, in un momento cambia tutta la vita di entrambe.
Virginia ed Elena si frequentano, Elena si innamora delle mani di Virginia, del suo aspetto dei suoi sorrisi, si innamora dell’amore?
No secondo me ne crea in se un’immagine poetica, e la fa ballare davanti a se, come succede a Virginia che s’innamora invece del Padre di Elena, con cui avrà rapporti sessuali a discapito di Elena e della madre.
Virginia si lascia travolgere dall’emozione, da amori distruttivi da amari risentimenti, da pietà verso la piccola Elena, che all’oscuro di tutto, fino all’ultimo momento sarà persa per lei, fino a quando non scopre la verità, e si toglie la vita annegandosi da sola sulla riva del mare al tramonto.
 
 
Commento personale:
 
Ora io sono sicurissimo che cosi letta la trama non può dire molto, ma e lo stile della Santacroce che fa di lei un onore per ogni lettore Italiano, abbiamo una scrittrice di talento cosmico, e non ne proviamo amore?
Io di questo libro mi sono innamorato, come Virginia si innamorò del Padre, come Elena di Virginia, l’amore non ha volto, e questo che ci vuol dire Isabella, l’amore si muove di fronte in fronte, e bacia il nostro egoismo.
 
Io credo davvero che non possa esistere un libro piu bello in lingua italiana almeno di contemporanea fattura.
 
Morale:
 
La morale e che l’amore anche se una persona muore, esso non muore, perché e ricordo di pensiero, e ricordo di baci, di momenti, che anche se staccati dal corpo non perdono la forza, anzi aumentano e diventano le uniche forze di una persona senza niente attorno a se(Virginia), spero che lo leggiate, perchè vale davvero i soldi che spenderete per comprarlo.
 
 
Lord Pladis

Informazioni su darthpladis

Sono un ragazzo che ama l'arte in tutte le sue forme, dal teatro al cinema, dalla musica alla natura, dalle labbra di una ragazza alla pietà di michelangelo. Amo scrivere romanzi storie poesie favole e canzoni, viaggiare, e conoscere sempre cose nuove.
Questa voce è stata pubblicata in Libri. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...