Divina

Il cielo si e dischiuso bevendone il succo,
di cuori, il crederne vera la sembianza annulla il respiro,
gioiva senza parlare, di occhi parevano agnelli di Dio.
 
Di vortici il piacere, osservandone sanguino pietà di bianca premura,
vidi cor d’aria, vidi ascose mura,
tutt’intorno al viso, aggrappate per riempirsi di sapore.
 
Desiderio, volo di mani, il mare lenzuola azzurra,
incredibile noia,
manichini bianchi, dipinti di gioia.
 
Accolgo verità, al silenzio vorace,
mia sposa, vestita d’un bianco, di brace,
sorridimi ancora, poesia d’amore,
sorridimi vera, di mare il colore.
 
Forse giungevo accolto dal vento,
 il giorno dei vinti,
 che sorrisi vedevo?
Il tempo mi ha strinto,
tagliandomi con benevolenza,
dei tagli ne fece arte,
arte di pazienza.
 
 
Dono a lei, a lei il mio cuore,
Divina poesia,
mio unico amore..
 
 
 
 
 
 
Lord Pladis

Informazioni su darthpladis

Sono un ragazzo che ama l'arte in tutte le sue forme, dal teatro al cinema, dalla musica alla natura, dalle labbra di una ragazza alla pietà di michelangelo. Amo scrivere romanzi storie poesie favole e canzoni, viaggiare, e conoscere sempre cose nuove.
Questa voce è stata pubblicata in Creazioni di Pladis. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...