Acidificante per Sentimento Matematico

E tutto un fattore di numeri, infondo la stanza e quadrata, bianca, ogni lato e uguale all’altro,
quindi,
se io uccido una persona che sta davanti a me o dietro a me e uguale,
perché il sangue che ne uscirà dalla gola sarà della stessa lunghezza.
La Matematica, e la Fisica, ti aiutano a capire o a conoscere meglio la morte, la vita, l’amore, tutto,
veramente io pensavo non fosse cosi.
Infatti non e cosi.
E allora anche se io non la penso come te?
Forse ti farò cambiare idea.
Non mi fa paura cambiare idea.
E cosa ti fa paura?
Nulla, infondo, come stavo dicendo, la matematica e in se uno strumento efficace, che pulisce ogni cosa,
dall’immondizia che si inebria dentro le vostre memorie sporche, a me piace da quest’anno.
Non so perché.
E perché?
Perché odio i perché senza darti una spiegazione grazie non mi rompere le palle ora sto ascoltando gli Afterhours e voglio rompere ogni cazzo di muro che ho di fronte strappandone il colore come se fosserò quelle schifose bocche che ridono ogni giorno e alla fine e sempre sera, e non riesco mai a capire la differenza.
 
Forse dovrei studiare di piu Matematica.
 
E un sentimento forte quello che mi attacca alla sensibile sensazione di forza algebrica,
in ogni numero in ogni riga in ogni parola sensibilità della penna a sfera la testa che s’appoggia, e se ascoltassi la Canzone di marinella?
 
A volte De André e la soluzione a tutto, eppure se fosse cosi semplice non dovrei far altro che attaccare al muro tutte le mani del mondo e in ogni angolo di pietra gli occhi di chi ha ucciso la Verità del mondo.
 
Forse devo smettere di scrivere.
 
Dovrei farci un pensierino ogni tanto.
Ma hai paura di me?
No.
E allora?
Allora cosa?
Voglio studiare per dimenticarmi l’utlima domanda.
Scappi da te stesso?
Forse.
E allora?
ALLORA COSA???
DEVI STUDIARE MATEMATICA CAzZO!!!!
 
Giusto, infondo sono cose ovvie, che ogni persona deve fare,
non e che io posso scegliere,
ma si che posso, però e nell’ovvietà delle cose che tutto si imposta, e poi inizia il Grande Fratello, si mi va di fare il critico oggi e allora?
Allora io parlo anche se te mi dici di non parlare capito?Problemi?
Nessuno,però leggere numeri scritti ovunque dovrebbe dare qualche possibilità alla sensibilità del tatto nostrano come il fatto che ogni anno c’e un elezione diversa ma quante persone ci sono a queste presentazioni?
Però io cosi tanta gente non la sopporto anche perche quando e il momento di ragionare o di aiutare un cane che sta morendo per strada nessuno scende dall’Audi argentata che schizza a 320 KM all’ora.
Un’altro numero che uccide.
Quante volte siamo stati uccisi da un numero?
Da un voto da un giorno brutto magari da un minuto in piu da un ora in meno, da un secondo di sorriso da un secondo di tristezza che ci dipinge la faccia come faceva Masaccio rendendo il volume come se fossimo davvero un opera di colori sparsi,
 
basta una goccia e tutto si scioglie.
 
 
 
 
Com’e Armoniosa questa scenografia.
 
 
 
Lord Pladis
 
 
.

Informazioni su darthpladis

Sono un ragazzo che ama l'arte in tutte le sue forme, dal teatro al cinema, dalla musica alla natura, dalle labbra di una ragazza alla pietà di michelangelo. Amo scrivere romanzi storie poesie favole e canzoni, viaggiare, e conoscere sempre cose nuove.
Questa voce è stata pubblicata in Creazioni di Pladis. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...