Il Pesce Annoiato

Dentro un maestoso sogno di primavera, si racchiudeva, semplice e veritiera un pesce che in se aveva tutta la bellez della sera,
nel muoversi a fondo rigando il tempo oscurava il fondale di un nero disegno.
Sapeva di noia, ogni giorno infelice gridava sott’acqua, gridava ma dirlo non s’addice,
un giorno di pace nel fondo del mare, cadde dal cielo un affascinante ancora di sale.
 
Ricurvo di luccicante bellezza freddo di fuori sapea di freschezza,
il pesce annoiato sorridendo saltò e tirando su l’amo, il pesce abboccò.
 
 
 
 
Lord Pladis

Informazioni su darthpladis

Sono un ragazzo che ama l'arte in tutte le sue forme, dal teatro al cinema, dalla musica alla natura, dalle labbra di una ragazza alla pietà di michelangelo. Amo scrivere romanzi storie poesie favole e canzoni, viaggiare, e conoscere sempre cose nuove.
Questa voce è stata pubblicata in Creazioni di Pladis. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...