Fresco di Novembre

Fresco di novembre,
quanti volti che guardano le sue lettere strisciare,
quante speranze volevano chiamarne il sapore..
 
Fresco di novembre,
entrami dentro,
il gelo che ti porta ha dischiuso verità che non conoscevano forma,
 
Novembre..
 
Testa di vetro animata dai cavi,
silenzio di mare..
 
Novembre..
 
Non mi hai mai fatto volare.
 
Eppure ricordo bene la prima volta che ti ho guardato.
E gia il nero torna.
A ricoprirmi il volto.
 
Eppure ricordo bene la prima volta che ti ho guardato.
 
Ora chiudo la mia testa dentro la mia testa, e un luogo sicuro, senza finestre, dove il vento passa sempre,
ascolterò da lontano il fresco di novembre.
 
 

Informazioni su darthpladis

Sono un ragazzo che ama l'arte in tutte le sue forme, dal teatro al cinema, dalla musica alla natura, dalle labbra di una ragazza alla pietà di michelangelo. Amo scrivere romanzi storie poesie favole e canzoni, viaggiare, e conoscere sempre cose nuove.
Questa voce è stata pubblicata in Creazioni di Pladis. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...